Crea sito
Home
Per pubblicare commenti, notizie, opinioni, invettive scrivete a:
[email protected]

 
Blogghete!
NON C'E' PIU' AUDIO PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca   
Sabato 04 Giugno 2016 22:37

di Gianluca Freda

 

“Il diritto signorile di imporre nomi si estende così lontano che ci si potrebbe permettere di concepire l’origine stessa del linguaggio come un’estrinsecazione di potenza da parte di coloro che esercitano il dominio: costoro dicono “questo è questo e questo”, costoro impongono con una parola il suggello definitivo a ogni cosa e a ogni evento e in tal modo, per così dire, se ne appropriano”.

(Friedrich Nietzsche, Genealogia della morale, I, 2)

 

Giunge inesorabile, con l’approssimarsi fatidico del 24 maggio, l’ora fatale della rutilante lezione su Giuseppe Ungaretti (“Modulo 5 del programma disciplinare, anno scolastico 2015-2016: l’Ermetismo e la poetica del Novecento”). Com’è d’uso, inizio a scandire deferente, dinanzi alla classe in quiescenza, il testo di “Veglia”, compitando con esaperante lentezza i rattratti versicoli, sillabando i participi passati con aspro stridor d’allitterazioni dentali e alveolari (“Butttttato! Massacrrrrratttto! Digrrrrignatttta! Penetrrrrrattta!”). Ammutolisco ossequioso e repentino, per la canonica mezz’oretta, dinanzi alla pausa sublime tra la prima e seconda strofa, mentre gli allievi levano torpidamente verso la cattedra occhi ricolmi di speranza in un mio improvviso colpo apoplettico; come in quella leggenda metropolitana del maestro morto in piedi mentre leggeva lo “Zang Tumb Tumb” di Marinetti, senza che nessuno distinguesse i suoi rantoli dalle deflagrazioni futuriste della Battaglia di Adrianopoli.


 


Leggi 3 Commenti... >>
Ultimo aggiornamento Mercoledì 08 Giugno 2016 21:38
Leggi tutto...
 
CHI E' "MAX STIRNER"? PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Freda   
Sabato 08 Giugno 2013 19:24

 

 

Che sul blog di Grillo la libertà d’espressione fosse una farsa è cosa che noi tutti già sapevamo. Personalmente non reputo la censura in un blog – anche se massiccia – una mancanza grave. Tutt’altro. Io stesso l’ho praticata spesso su questo sito. A maggior ragione essa è la benvenuta in un blog legato ad un movimento politico, che deve giustamente tutelarsi dai sabotatori ed imporre ai propri seguaci una linea il più possibile solida e coerente: come ben sanno coloro che hanno militato nei pagliacceschi movimenti “democratici” e “pluralisti” dei passati decenni, un’organizzazione in cui ognuno dica la sua e che non sia gestita con metodi fortemente autoritari non va mai molto lontano.
E fin qui Grillo sarebbe perfettamente giustificabile.


Leggi 7 Commenti... >>
Ultimo aggiornamento Sabato 04 Giugno 2016 22:52
Leggi tutto...
 
PROFILASSI CONTRO GLI INSETTI PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianluca Freda   
Venerdì 02 Novembre 2012 23:11

 

La lettrice Lucia ha scritto nei commenti:

Caro Gianluca, E chi dovrebbe procurarci i cingolati? L’Iran, che forse fa bene a tenerli pronti in casa? La Russia o la Cina? Altri volontari disinteressati? E i nostri “alleati” come reagirebbero? Lascerebbero fare?

Non bastano gli esempi di coglioni che stringono accordi con “Potenze straniere” per il comune interesse di cambiare un governo? E con cosa si ritrovano? Il Paese distrutto, che vuol dire povertà vera per generazioni intere, quindi una ancora maggiore predisposizione all’asservimento, e morti, tanti morti. E i morti, quando sono - con tutti i loro limiti e miserie - i tuoi, sono la disperazione più totale e più nera, quel dolore che attorciglia le viscere, e non passa, per quanto sbatti la testa contro un muro, o ti anestetizzi con ogni sorta di porcheria. Non torneranno indietro, non li riavrai MAI più. Per non parlare di invalidi permanenti (pensa che bello, la tua bellissima bambina di 4 anni sfigurata per sempre dal fosforo, con le braccia amputate per evitane la morte quando si opera in condizioni disperate). No, a fare entrare i cingolati non sai come va a finire.

Purtroppo, finché avremo bisogno di una guida che sappia mettersi in vista (ovvero ne abbia i mezzi), finché abbracceremo qualcosa solo se prima di noi lo hanno già fatto in tanti, allora non possiamo sperare in un governo equo, non con la coscienza umana ridotta com’è oggi.

Ma che ti è successo? Il primo articolo tuo che lessi lo ricordo ancora sorridendo, era quello sul terrorista con la dinamite nelle mutande. Avevo riso, leggendo da sola, fino alle lacrime. Il modo in cui evidenziavi l’incredibile credulità della gente, criticavi il comportamento, e riuscivi a deridere senza offendere.

Poi pian piano sei cambiato, fino a diventare talmente offensivo da risultare sgradevole alla lettura. L’articolo sul Costa Concordia era quasi vomitevole, un giudice che sembra convinto di appartenere ad una razza superiore e disprezza, con parole veramente cattive e con giudizi un po’ superficiali, “la massa”. Che poi, sempre tutti a disprezzare la massa, il popolino, il popolo bue, come se non ne facessero parte, la massa sono sempre gli altri. Sembra una delle tante varianti della malattia di quelli che fan la gara a chi ha l’auto più costosa credendo di distinguersi, o che venderebbero la madre per una comparsata in TV, sempre per distinguersi in qualche modo dal “gregge”.

Non capisco se è delusione, amarezza, ma finisci col diventare a tua volta cieco, come quando incolpi i giovani per il calo del livello dell’istruzione. Da giovani (molto giovani) non si ha un gran potere sulle scelte del paese, forse i complici dei colpevoli sono stati i genitori di questi giovani.

Be, scusa se mi son permessa, non so nemmeno io perché desideravo dirti queste cose, forse perché mi manca il Freda di qualche tempo fa, e mi dispiare.Era tutta un’altra cosa, prova a rileggerti, articoli di allora e di oggi.


Leggi 18 Commenti... >>
Ultimo aggiornamento Sabato 04 Giugno 2016 22:59
Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12SuccessivoFine»

Pagina 2 di 2

YOOholidays-tonicopi

Copyright © 2016 Blogghete!. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 

Chi è online

 8 visitatori online

Ricerca articoli per categorie

Sondaggi



Siti







       
Il ruolo di Israele negli attentati dell'11/9